Architetture modulari e risparmio energetico

L' esigenza di una progettazione innovativa in grado di ottimizzare l'utilizzo delle risorse locali, l'efficientamento energetico e la riduzione di emissione di anidride carbonica in atmosfera hanno portato a ricercare soluzioni atte a realizzare edifici a energia quasi zero.
Tale definizione per la direttiva 2010/31/Ue corrisponde ad un edificio ad altissima prestazione energetica, il cui fabbisogno molto basso o quasi nullo dovrebbe essere soddisfatto in misura molto significativa da energia proveniente da fonti rinnovabili (energia eolica, solare, aerotermica, geotermica, idrotermica, idraulica). In tal senso risulta doveroso sottolineare l'importanza dell'utilizzo di sistemi solari attivi, tecnologie fotovoltaiche e solari, che permettano di convertire l'energia solare in altre forme di energia e in alcuni casi consentano di incrementare le condizioni di comfort interno dell'involucro edilizio. I moduli abitativi ecospace sono progettati e realizzati in modo tale da assicurare in ogni periodo dell'anno e nelle varie zone climatiche italiane il massimo comfort abitativo ed il minor dispendio energetico per riscaldamento e climatizzazione. In più, è possibile incrementare la performance delle architetture modulari ecospace grazie all'adozione di sistemi in grado di sfruttare l'apporto delle risorse naturali per la gestione dell'edificio, quali pannelli solari o fotovoltaici, impianti geotermici ed eolici.